Home
-BIBLIOTECA "DON PEPPINO LANNIA"-
-Parrocchia SS.Salvatore-
(Diocesi di Pozzuoli)
Conoscere è prendere consapevolezza, aver coscienza......

Conoscere è prendere consapevolezza, aver coscienza......

Archeo Conscientia

 L'archeologia e la storia, sono discipline che studiando il passato ci permettono di conoscere le nostre radici, chi ci ha preceduti, da dove hanno origine le nostre parole, gli utensìli che usiamo, i riti che svolgiamo, i gesti che facciamo, la fondazione delle città in cui abitiamo, l’arte e la bellezza del territorio in cui siamo immersi e che bisogna tutelare. Da qui il titolo “Archeo-Conscientia”, composto dal termine archèo, che racchiude in sé tutto ciò che è antico e primitivo, e conscientia, termine latino che ha il significato di conoscenza e coscienza.
Conoscere è prendere consapevolezza, aver coscienza…

Sono convinta che la conoscenza della storia, la riscoperta di un passato che ci riguarda, ci permette di fare memoria di ciò che è stato per essere consapevoli di ciò che siamo, del nostro rapporto con l’altro, delle radici della nostra civiltà per costruire un presente e futuro migliore.

Arte antica, scavi archeologici, etimologia, personaggi, le grandi donne della storia, la mitologia e la letteratura, l’antropologia e la storia locale, saranno gli argomenti trattati in questa rubrica, ognuno corredato da immagini e da suggerimenti bibliografici, argomenti affrontati con una visione interdisciplinare e aperta a qualsiasi suggerimento.

Sono laureata in Archeologia e Storia dell’Arte greca (laurea specialistica- votazione 110 e lode) presso l’Università l’Orientale di Napoli. Ho conseguito le mie tesi di laurea, triennale e specialistica, su argomenti relativi alla mitologia greca (Mito di Artemide Brauronia- laurea triennale) e nello specifico dei Campi Flegrei (Pithekoussai e il mito delle scimmie- laurea specialistica).

La passione per la mitologia greca e l’archeologia, la conseguente scelta di questo corso di laurea, sono strettamente collegate alla mia provenienza: Pozzuoli, i Campi Flegrei, culla del mito.
Dopo la laurea, ho frequentato sei anni della Scuola di Alta Formazione in Arte e Teologia presso la Pontificia Università Teologica dell’Italia Meridionale, percorso che mi ha permesso di studiare tutto ciò che riguarda l’arte sacra, soprattutto quella cristiana, e ciò che è inerente al Turismo Religioso e alla progettazione di un Parco Ecclesiale Culturale.

Relativamente a questo, ho partecipato alla pubblicazione del volume Terra Celeste riguardante il Parco Culturale Ecclesiale della Diocesi di Chieti Vasto.

Amo l’arte in tutte le sue forme (visiva, letteraria, musicale, teatrale e cinematografica), e soprattutto mi piace raccontarla, narrare la storia di un’opera, svelare i segreti che si celano dietro un simbolo, un gesto o un colore, permettere a chi mi ascolta di andare al di là del solo senso visivo e fare di quell’esperienza un incontro con la bellezza, un momento di dialogo, e magari anche di meditazione e preghiera.

Da circa due anni infatti svolgo incontri di catechesi con l’arte nelle parrocchie della Diocesi di Pozzuoli, momenti di preghiera con l’aiuto di opere d’arte di ispirazione cristiana e dal profondo significato teologico.

Ma a chi rivolgere questi racconti sull’arte? A tutti! Sono fortemente convinta che l’arte non debba avere barriere mentali e tantomeno architettoniche. Questa consapevolezza mi ha portato ad occuparmi ultimamente di Turismo Accessibile, soprattutto per quanto riguarda la disabilità visiva. Su tale argomento ho seguito corsi di perfezionamento in: “Progettista della comunicazione per le disabilità visive. Il metodo Braille e le tecnologie assistive” presso l’Università Suor Orsola Benincasa;
- Corso di formazione sull’Accessibilità ai beni culturali, al patrimonio museale e alla percezione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva presso il Museo Anteros di Bologna e il Museo Tattile Statale Omero di Ancona;
-Corso Lingua Lis livello A1 per conoscere le basi della lingua dei segni.

Questi corsi mi hanno dato la possibilità di collaborare, per l’ambito artistico, con associazioni di volontariato che assistono persone non vedenti ed ipovedenti e alla progettazione di visite tattili presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Frequento assiduamente la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù ai Gerolomini di Pozzuoli in cui svolgo diverse attività, come la catechesi per i bambini e per i giovani, il coro per l’animazione liturgica e attività oratoriali come il teatro e l’aggiornamento del giornalino parrocchiale.
Ho collaborato anche per l’Ufficio del Turismo e del Tempo libero della Diocesi di Pozzuoli e all’organizzazione di attività di pastorale giovanile diocesana ed universitaria.

Amo viaggiare, visitare località ricche di bellezze naturali ed artistiche: Grecia, Turchia, Israele sono stati, per il momento, i viaggi più belli e significativi.

Mi piace leggere, scrivere e recitare. Lo studio, la formazione e l’aggiornamento sono requisiti molto importanti per me e cerco sempre di aggiornarmi, ma importante è anche l’esperienza che si acquisisce sul campo con il lavoro. Il mio sogno più grande sarebbe quello di lavorare presso un Museo o Polo Culturale nell’ambito dei servizi educativi per l’organizzazione di mostre, convegni, laboratori, visite, tutto naturalmente accessibile e aperto a tutti!


                                                                                                         Anna Grossi